ArcheoMia

L’archeologia raccontata ‘in presa diretta’ dai suoi protagonisti: archeologi ma anche appassionati e visitatori. Ognuno di noi ha una bella archeostoria da raccontare: inviateci la vostra e la pubblicheremo. Accogliamo e caldeggiamo contributi in tutte le forme possibili, convinti che la multimedialità sia in comunicazione la formula vincente. Via libera dunque a testi scritti ma anche foto, disegni, comics, video, animazioni, grafici, infografiche, musiche. Di tutto di più. Forza che aspettate?

Il dono del karnyx

È una tromba celtica trovata a Sanzeno, in Val di Non, in un villaggio dei Reti. Si chiama karnyx e così dei ragazzi l’hanno voluto raccontare

Iscriviti alla nostra Newsletter

Essere archeologo in Kurdistan. Intervista a Luca Peyronel

Essere archeologo in Kurdistan. Intervista a Luca Peyronel

Non è stato facile vivere a Erbil durante l’offensiva contro l’Is. La guerra era a pochi passi. Tuttavia c’era anche, nell’aria, un’euforica sensazione di liberazione. Luca Peyronel era lì in quei giorni e ce li racconta, parlando anche di cosa può e deve fare oggi l’archeologia nel Medio Oriente martoriato dalla guerra

leggi tutto
Volaterrae: l’alba dei gladiatori

Volaterrae: l’alba dei gladiatori

Attraverso gli occhi della compagna di un rievocatore ripercorriamo la storia di un intero anno, dalla scoperta dell’anfiteatro di Volterra alla nascita di un evento pensato per il crowdfunding

leggi tutto
Iolanda Carollo, un’archeofotografa al museo Salinas

Iolanda Carollo, un’archeofotografa al museo Salinas

Avere un museo tutto per sé e scattare foto ovunque, dalle sale ai magazzini. Un sogno? No, la realtà per Iolanda Carollo, archeologa e fotografa. Per un giorno intero ha vagato tra le sale del Museo Salinas di Palermo, e direttamente da dietro l’obiettivo racconta la sua avventura. Narra come, sola tra gli scaffali, è riuscita a fondere le sue due anime facendo emergere l’archeologia da uno scatto

leggi tutto