Paestum, la pandemia e la lezione di Camus

Paestum, la pandemia e la lezione di Camus

“C’è qualcosa tra me e i templi greci. All’ultimo momento interviene sempre qualcosa che mi impedisce di raggiungerli”. Così scrive Albert Camus sul suo taccuino l’8 dicembre del 1954. È in Italia per una serie di conferenze, dopo le violente polemiche seguite...
Il canto di Calliope: una vera epica al femminile

Il canto di Calliope: una vera epica al femminile

Il poeta chiede ispirazione alla Musa. Dice “cantami o Dea” e la ‘dea’ Calliope, musa della poesia epica, accetta. Ma questa volta lo fa a modo suo. Innanzitutto si presenta col proprio nome che Omero non ha nominato mai, e vuole che ‘il poeta’ (è lei, ora, a ignorare...
Pane d’amore

Pane d’amore

Roma, febbraio del 73 d.C. Uno dei vantaggi della vecchiaia, pensa Mario, è la libertà di parola. L’unico momento della vita in cui puoi dire tutto quello che ti passa per la testa, fregandotene di sembrare maleducato. “E allora, cosa aspettiamo? La fine dei lavori...