Iscriviti alla nostra Newsletter

Cos’è l’amigdala e perché ne parliamo

10 Maggio 2019
Molto più di un semplice ‘sasso’, l’amigdala è stato uno strumento fondamentale per lo sviluppo del pensiero del genere Homo. Scoprite perché in questa nuova puntata di Archeoparole

Alzi la mano chi, almeno una volta nella vita, ha provato a spiegare a un amico non-archeologo perché sono importanti gli strumenti in pietra come l’amigdala realizzati nel Paleolitico e si è sentito rispondere “Sì, ma i vasi greci e romani sono più belli”. Vi è capitato, vero?

Eppure, si tratta spesso di strumenti che hanno rappresentato cambiamenti molto importanti per i nostri antenati e addirittura un avanzamento delle conoscenze umane. Fanno parte di un percorso che ci ha resi quello che siamo. Proprio le amigdale, in particolare, dovrebbero far brillare gli occhi e accendere l’interesse di tutti…

Cos’è l’amigdala

Amigdala è una parola greca che significa ‘mandorla’ e che viene utilizzata in diversi ambiti. In archeologia, serve a indicare una pietra che ricorda più o meno vagamente la forma di una mandorla, della grandezza di un pugno, modellata a partire da grossi ciottoli oppure da nuclei di selce su entrambi i lati appositamente per avere due facce simmetriche e dei bordi taglienti. Proprio a causa di queste due facce, il termine tecnico scientifico con cui viene definita l’amigdala è ‘bifacciale’.

Ma a cosa servivano le amigdale? Quando iniziano ad essere prodotte? E perché sono così importanti per l’evoluzione del pensiero umano? Scopritelo, ascoltando la nuova puntata di Archeoparole.

Ascolta la puntata dedicata all’amigdala

Ascolta “10 – Amigdala: perché dovrebbe farti emozionare?” su Spreaker.

Autore

  • Archeo-giornalista e ambientalista convinta, vede il recupero della memoria e la tutela del paesaggio e del territorio come due facce complementari di una stessa medaglia. Scrive per raccontare quello che ama e in cui crede. Per Archeostorie, coordina la sezione Archeologia & Ambiente ed è responsabile degli audio progetti. Nel tempo libero (esiste?) scatta foto, legge e pratica Aikido.

Condividi l’articolo sui social

Lascia un commento

0 commenti

Lascia un commento!