I segreti della fusione a cera persa

La maggior parte delle statue antiche in metallo è realizzata con la tecnica della fusione 'a cera persa', ma cosa significa? Te lo raccontiamo qui

Cera persa
Ricostruzione del metodo indiretto di fusione a cera persa. Museo archeologico di Milano. © Archeostorie

Alleggerire e copiare. Se dovessimo attribuire due parole chiave a ciò che il metodo di fusione dei metalli ‘a cera persa‘ consente di fare, sarebbero proprio queste. Ma perché? Ci hai mai riflettuto? E hai mai pensato a quante cose possono avere in comune una statua ellenistica e una stampa digitale in 3D?

Nella puntata di oggi di Archeoparole ti raccontiamo nel dettaglio – e in modo divertente – questa tecnica di fusione del metallo utilizzata dai Greci per le statue di grandi dimensioni sin dal VI secolo a.C.

Ascolta la puntata dedicata alla cera persa

Ascolta “2×03 – I segreti della cera persa” su Spreaker.

Iscriviti alla nostra newsletter



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here