Racconti

Noi amiamo raccontare storie. Crediamo che lo storytelling in tutte le sue forme – dalla scrittura alla fotografia, all’illustrazione, al cinema, al videogame – sia la chiave per instaurare un dialogo vero e proficuo tra passato e presente. Perché ci fa entrare in contatto diretto con la vita vera del passato e abbatte ogni barriera culturale. Storytelling è l’arte di parlare dell’uomo all’uomo, di toccare le nostre corde più profonde: è la capacità tutta umana di dare forma all’invisibile. Eccovi dunque le nostre storie.

 

Medusa: vero mostro o solo diversa da noi?

L’abbiamo vinta e decapitata: ma siamo sicuri che il vero mostro è proprio lei, Medusa? Non siamo forse mostri anche noi umani?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Past, L'umanesimo che sa raccontare
I Ciloniani muoiono all’alba

I Ciloniani muoiono all’alba

Ottanta scheletri scoperti al Falero nei giorni scorsi: una fossa comune dell’antica Atene, riempita con i cadaveri dei Ciloniani, gli sventurati protagonisti di un colpo di Stato fallito del VII secolo a.C.

leggi tutto
12 aprile 1204: Costantinopoli assediata

12 aprile 1204: Costantinopoli assediata

Imperatori marionette, soldati assetati di ricchezze, opere d’arte distrutte. Il racconto dell’attacco decisivo alla capitale cristiana dell’Impero bizantino durante la quarta crociata.

leggi tutto
I Longobardi, tutta un’altra storia

I Longobardi, tutta un’altra storia

Chi furono davvero i Longobardi? I barbari nemici del papa e di Carlo Magno, o i veri inventori della cultura europea? Dal racconto di Galatea, una visione di grande attualità

leggi tutto
L’imperatore insonne

L’imperatore insonne

Non un fantasma ma un sovrano vaga per le sale del palazzo di Bisanzio: è Giustiniano, l’imperatore insonne, alle prese coi ricordi del proprio passato…

leggi tutto

È il nostro giallo controcorrente e scoprirete perché. Ambientato a Nola dove è stata scoperta quella tomba splendida della fine del IV secolo a.C. che ritrae cortei di guerrieri sanniti, capolavoro della collezione della Magna Grecia del Museo archeologico di Napoli. Insomma si parlerà di guerrieri e di armi, ma non solo. Ci saranno tensioni, brividi, colpi di scena… senza un attimo di tregua.