Giuliano De Felice

Archeologo, certo. A essere precisi, ricercatore universitario. Che dopo essersi sentito domandare per la millesima volta “Bello, che cosa hai scoperto oggi?”, inizia a capire alcune cose: per esempio che l’archeologia, quella vera, archeologi a parte, non la conosce nessuno; ma anche che irritarsi non vale, perché quella domanda rivela un vero desiderio di conoscenza. E allora l’archeologia prova a raccontarla: usando parole ma anche immagini, video, suoni e animazioni. Quello che oggi chiamiamo multimediale, ma che in fondo è da sempre semplicemente fantasia.

 

I suoi articoli:

Iscriviti alla nostra Newsletter

Closing Time 2: il Trailer. Terrore nei magazzini del museo!

Closing Time 2: il Trailer. Terrore nei magazzini del museo!

Tre anni fa Giuliano De Felice ha lanciato Closing Time, il suo primo video d’animazione. Agli occhi di Giuliano gli oggetti del passato sono quasi reali, non cose inanimate ma vive! Così lui, archeologo prestato all’informatica, ha deciso di usare le tecnologie per...

leggi tutto
Perché l’animazione è tutto

Perché l’animazione è tutto

L’animazione digitale: la parte più difficile e più entusiasmante nella produzione di un film o di un corto d’autore, fra vecchie regole e nuovi strumenti.

leggi tutto
Tutti a Paestum per la scuola di storytelling digitale!

Tutti a Paestum per la scuola di storytelling digitale!

Appuntamento sabato 29 ottobre alle 10 alla Borsa mediterranea del turismo archeologico, nella Sala laboratori del Museo archeologico di Paestum, per imparare con il team di Swipe Story a narrare il passato con l’uso combinato di testi, video e immagini. Un seminario breve ma intenso: da non perdere!

leggi tutto