Masterpiece, ep.5: la Medusa di Bernini

25 Gennaio 2022
La quinta puntata di Masterpiece è dedicata a una scultura che toglie il fiato: la Medusa scolpita da Gian Lorenzo Bernini

Se al tempo dei miti fossero esistite le macchine fotografiche, il volto di Medusa sarebbe apparso così: disperato, sorpreso, carico di rabbia, esattamente come lo ha scolpito nel marmo Gian Lorenzo Bernini attorno al 1640.

È lei la protagonista della puntata di oggi di Masterpiece – Voci dai capolavori dell’arte antica. Secondo la leggenda, Medusa aveva il potere di pietrificare chiunque la guardasse negli occhi. Così l’eroe Perseo, per colpirla a morte, la sorprese nel sonno guardando non lei, ma il suo riflesso specchiato in uno scudo. E le mozzò la testa.

Come dovette sentirsi in quel momento Medusa? Avrà voluto gridare, imprecare? Se lo chiese anche il Bernini, che ha ritratto Medusa immaginando proprio il momento esatto in cui viene sorpresa da Perseo, ma è troppo tardi. Tre secoli e mezzo dopo, il ‘mostro’ ritrova la voce grazie alla brava scrittrice Giorgia Cappelletti, che dedica al capolavoro conservato ai Musei Capitolini un testo potente e capace di riscattarlo.

Proprio il tradimento è il filo conduttore di tutta la puntata. Anche per il nostro Narratore, interpretato da Francesco Nocito, che evita lo sguardo di Medusa per non dare voce a ricordi spiacevoli…

Vi abbiamo incuriosito? E voi quale voce udite, guardando il volto di Medusa?

Ascolta la Medusa di Bernini

Ascolta “05 – la Medusa di Bernini” su Spreaker.

Masterpiece – Voci dai capolavori dell’arte antica è un progetto di Archeostorie.
Testi poetici di Giorgia Cappelletti.
Narrazioni, produzione e montaggio di Chiara Boracchi.
Interpreti di questa puntata: Francesco Nocito e Chiara Boracchi.
Il podcast include musiche originali di Salvo Ferrara.

Autore

  • Archeo-giornalista e ambientalista convinta, vede il recupero della memoria e la tutela del paesaggio e del territorio come due facce complementari di una stessa medaglia. Scrive per raccontare quello che ama e in cui crede. Per Archeostorie, coordina la sezione Archeologia & Ambiente ed è responsabile degli audio progetti. Nel tempo libero (esiste?) scatta foto, legge e pratica Aikido.

Condividi l’articolo sui social

Lascia un commento

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.