Anna Paterlini

Da sempre grande appassionata di conversazioni casuali con sconosciuti, è determinata a dimostrare che gli archeologi sanno parlare con la gente normale. Ignorando attivamente il detto: “Non metter bocca, dove non ti tocca”, passa il suo tempo curiosando nei cervelli e nella psiche dei turisti che (non) affollano i nostri siti archeologici e musei. Il suo obiettivo è rispondere a una domanda precisa: se l’archeologia è un patrimonio di tutti, perché nessuno si sente suo orgoglioso proprietario?

 

I suoi articoli:

Iscriviti alla nostra Newsletter

Kathryn Thomson: il business a capo dei musei

Kathryn Thomson: il business a capo dei musei

Ebbene si, non è solo l’incubo dei più tradizionalisti sostenitori dei musei come luoghi metafisici puramente intellettuali, ma in Irlanda del Nord sono anche una felice realtà: una ex consulente strategica di decennale esperienza, Kathryn Thomson, riceve l’incarico di ristrutturare e ridefinire il circuito dei musei nazionali. ​Ed è un successo.

leggi tutto
Che cos’è l’archeologia pubblica

Che cos’è l’archeologia pubblica

Al giorno d’oggi tutti ne parlano, le definizioni si moltiplicano e pare sempre più come l’araba fenice: ma che cos’è davvero l’archeologia pubblica? Archeostorie prova a delinearne i contorni con una serie di articoli. Si parte da definizioni e luoghi comuni

leggi tutto
100 colpi di branding prima di rilanciare Pompei

100 colpi di branding prima di rilanciare Pompei

Il branding e i beni culturali: panacea per istituzioni al capolinea o solo fumo negli occhi? A sei mesi dal rebranding del sito archeologico di Pompei che dovrebbe rilanciare il bene patrimonio dell’UNESCO sulla scena internazionale, è ancora difficile predirne l’esito. L’unica certezza è che per cambiare davvero non basta rifarsi il look

leggi tutto
Cimitero acattolico di Roma: da 300 anni all’ombra della Piramide

Cimitero acattolico di Roma: da 300 anni all’ombra della Piramide

Il Cimitero acattolico di Roma è uno dei più antichi cimiteri ancora in uso in Europa e il prossimo settembre festeggerà 300 anni di attività. Ma come ha fatto questo piccolo angolo di paradiso a rimanere per secoli saldo e indisturbato nel cuore della Capitale? Ne parliamo con Nicholas Stanley-Price, membro del Comitato consultivo del Cimitero

leggi tutto