Che cos’è una cista? E oggi come si chiamerebbe?

Simile a una comune pentola, la cista era in realtà l’antenata di un altro oggetto che usiamo tutti i giorni. Scoprilo ascoltando la puntata di Archeoparole

Cista, etruschi, romani
Una cista e altri reperti in bronzo esposti al Museo archeologico di Milano per la mostra 'Il viaggio della Chimera: gli Etruschi a Milano tra archeologia e collezionismo'. © Chiara Boracchi

La cista è uno degli oggetti più belli che si possono trovare nel corredo di una tomba etrusca o romana. Era realizzata in bronzo da artigiani specializzati, era a forma di cilindro, con incisioni e dotata di coperchio.

Oggi, ai non addetti ai lavori che la osservano dietro il vetro di una teca, potrebbe sembrare una stilosissima pentola un po’ più alta di quelle che abbiamo anche noi nelle nostre cucine, ma in realtà… la sua funzione non avrebbe potuto essere più diversa.

La cista, infatti, è praticamente la bis-bisnonna del beauty case!

Da chi era commissionata e perché? Cosa conteneva? E qual è la più famosa rinvenuta finora? Dove? Quando? Se volete saperne di più, ascoltate la nuova puntata di Archeoparole!

Ascolta la puntata dedicata alla Cista

Ascolta “11 – Cista, il beauty che non passerebbe i controlli in aeroporto” su Spreaker.

Iscriviti alla nostra newsletter



Lascia un commento!