Radio Magica: cultura e patrimonio accessibili a tutti

Sei racconti per una guida audio accessibile a tutti: lo storytelling immersivo di Radio Magica per narrare il patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia.

0
66
Lella Costa per Radio Magica
Lella Costa legge i racconti per Radio Magica

Perché limitarsi a una web radio, quando si può avere Radio Magica?

Ci sono due ragazzini che si mettono alla prova, diventando i custodi del coraggio dei Longobardi e imparando i segreti di Cividale del Friuli. C’è la bimba che vuole partecipare alla gita di compleanno nella laguna di Marano, e qui scoprirà magnifici gioielli naturali custoditi dalle acque.

C’è lo spirito indomito di una fotografa, che torna come un fantasma nei luoghi in cui è nata, per rivederli e finalmente apprezzarli dopo una vita passata in giro per il mondo. Ci sono le grotte ombrose e oscure, le opere d’arte e anche un meraviglioso paesino dove gli orologi non segnano solo il tempo, ma in qualche modo lo pesano, lo misurano e lo trasformano.

E c’è la voce suadente di Lella Costa che legge e interpreta gli audioracconti pensati per far conoscere i beni culturali ma anche gli usi, i costumi, le abitudini di Udine, Cividale del Friuli, Marano Lagunare, Pesariis, Pordenone e Pradis.

Radio Magica, piattaforma per l’inclusione

Ma soprattutto c’è una web radio, Radio Magica, che in realtà non è solo una radio ma molto di più: è una piattaforma che offre audio e videoracconti, libri, giochi, un palinsensto di programmi di approfondimento per genitori e ragazzi, coopera con le scuole e con gli enti del territorio per progetti sull’inclusione, e può contare su una serie di ‘amici’ prestigiosi – da Lella Costa a Stefano Bollani – che aiutano a creare progetti e iniziative.

È un esperimento, un’idea ma soprattutto una missione: rendere alla portata di tutti la conoscenza, con particolare attenzione per quelle fasce di pubblico che magari hanno più difficoltà ad accostarsi al patrimonio culturale, cioè i bambini, i ragazzi, e soprattutto i ‘bambini speciali’ che hanno bisogno di un’attenzione in più e di materiali pensati apposta per loro. Radio Magica usa un linguaggio che tutti accomuna, che annulla ogni differenza.

Il progetto smARTradio

L’ultima scommessa di Radio Magica – pienamente vinta – è stata creare una serie di racconti adatti a tutti, per far conoscere i beni culturali della regione Friuli Venezia Giulia. Chiunque può scaricare o ascoltare dal web i sei racconti della smARTradio, scritti da sei acclamati autori per l’infanzia italiani: Roberto Piumini con Gli scatti di Tina ambientato a Udine; Matteo Razzini con Coraggio, gallina e caffelatte ambientato a Cividale del Friuli; Annalisa Strada con La casa sott’acqua al n. 13 ambientato a Marano Lagunare; Luigi Dal Cin con Nel Paese del Tempo ambientato a Pesariis; Maria Loretta Giraldo con L’apprendista pittore ambientato a Pordenone, e Silvana Gandolfi con La stalagmite ambientato nelle grotte di Pradis. Chiunque può dunque godersi una divertente e insolita carrellata sui luoghi più intriganti della regione.

Storytelling per tutti

smARTradio di Radio Magica è infatti un innovativo progetto di storytelling. Invece delle solite guide del sito, interessanti per un pubblico adulto, forse, ma sicuramente poco accattivanti per bambini e ragazzi, i racconti di Radio Magica propongono piccole storie con protagonisti ragazzini che vivono avventure nei luoghi scelti come ambientazioni. Non quindi una mera descrizione o un noioso catalogo, ma una storia vivace, con colpi di scena, suspance, riflessioni sul mondo e sulla vita, e protagonisti in cui i piccoli ascoltatori possono identificarsi.

E’ un modo nuovo e immersivo di raccontare i luoghi e i beni culturali, che non sono più qualcosa di esterno a noi, ma piuttosto lo scenario per esperienze di vita e di crescita. E poiché le belle storie funzionano sempre, e tutti noi siamo un po’ bambini dentro, i racconti di Smartradio non sono necessariamente fruibili solo da bambini e ragazzini, ma possono offrire suggestioni e interessanti punti di vista a tutti.

Un click sul web e si ha la possibilità di entrare davvero in una storia, viverla, guardare un sito o un’opera d’arte con occhi nuovi. Tornare bambini, insomma: un’esperienza che solo i bei racconti sono in grado di far fare, una magia che la radio e la letteratura possono rendere disponibile per tutti.

Lascia un commento!