Galatea racconta Traiano

Quattro racconti per narrare Traiano – l’uomo, il guerriero, l’imperatore – scritti in occasione della mostra Traiano. Costruire l’Impero creare l’Europa. E pubblicati a puntate sul website ufficiale della Mostra

0
83
Busto di Traiano
Busto di Traiano da Musei Capitolini, Roma. In mostra con colori fluo. Foto Teodoro Teodoracopulos

Signori si comincia! Parte oggi la maratona di racconti Traiano di Galatea. Ebbene sì, la nostra narratrice di punta ha scritto quattro racconti che prendono spunto da vicende salienti della vita del grande imperatore, e ovviamente dai capolavori esposti nella mostra Traiano. Costruire l’Impero creare l’Europa. La mostra che, ai Mercati di Traiano a Roma – luogo che più di ogni altro ‘rivela’ lo spirito dell’imperatore e della sua epoca – celebra i 1900 anni dalla sua morte.

I quattro racconti

A modo suo, con lo stile che oramai la contraddistingue, Galatea ci racconterà innanzitutto dei primi successi militari di Traiano, quando era ancora un giovane ufficiale in Germania. Che però, tra una battaglia sanguinosa e l’altra, fa anche presto esperienza delle dure leggi dell’impero.

Galatea ci trasporterà dunque a Roma dove, tra uccisioni sommarie e congiure di palazzo, Nerva deve scegliere in tutta fretta un successore per consolidare il potere e garantirsi l’appoggio del popolo. Ben consigliato, a sorpresa nomina Traiano.

Via dunque in Dacia, teatro delle imprese di Traiano più famose, quelle che gli valsero tutto l’oro con cui ricostruirà l’impero. Come riuscì a sconfiggere il grande re dei Daci Decebalo? Forse, suggerisce Galatea, ebbe un importante aiuto. Quale? Un po’ di pazienza e lo scoprirete.

Prima di volare in Oriente, in Cilicia, dove Traiano si era ritirato dopo aver bloccato la minacciosa avanzata dei terribili Parti. È il 117 d.C., la sua salute è malferma ma lui non vuole arrendersi all’evidenza. Finché, sfinito, soccombe. Ma cosa accadde esattamente nelle sue ultime ore di vita? Quali misteri celano le persone a lui più vicine?

Un Traiano nuovo

La penna di Galatea Vaglio scivola veloce tra crude battaglie, intrighi di corte, incidenti diplomatici, tradimenti, consiglieri infidi e donne di polso. E ai nostri occhi Traiano smette di essere la figura algida di imperatore-soldato tutto d’un pezzo, per diventare un vero eroe di romanzo d’avventura. Un uomo che farebbe impazzire ogni donna, antica e moderna.

Dove e come tutto ciò? A puntate sul sito web della mostra, di cui tra l’altro Archeostorie è media partner, a partire da oggi (qui l’inizio del primo racconto) e fino a fine aprile. Due mesi di grande suspance: Traiano come non lo avreste mai immaginato!

Iscriviti alla nostra newsletter



Lascia un commento!