20.5 C
Livorno, it
martedì, ottobre 17, 2017
Home La Versione di Archeostorie

La Versione di Archeostorie

Siamo schietti: diciamo le cose come stanno senza guardare in faccia nessuno. Commentiamo quel che accade in archeologia e nel mondo dei beni culturali in generale, ma mai a caldo. Valutiamo, piuttosto. E poi raccontiamo, fuor di cronaca, il nostro modo di vivere il patrimonio. Raccontiamo come fare, secondo noi, perché possa catturare quanti più cittadini possibile. Li possa sedurre, affascinare, divertire e far riflettere. Ecco a voi i nostri editoriali.

Maastricht-Bridges

Associazione europea degli archeologi (EAA): a cosa serve e cosa fa?

Archeostorie ha presentato il suo Journal of Public Archaeology all’incontro annuale della Associazione europea degli archeologi (EAA) di Masstricht. Il resoconto dell’evento
rievocazione.storica-figurante

Cosa insegna Peter Ucko, il fondatore, all’archeologia pubblica d’oggi

Cos’era l’archeologia pubblica ai suoi esordi come disciplina? Qualcosa di diverso da quel che si pratica oggi in Italia. Mentre si dovrebbe tornare alle origini: all'archeologia politica di Peter Ucko
rapporto Symbola, Io sono cultura,

Rapporto Symbola e mestieri dell’archeologia: cosa dicono i numeri

In base ai dati dell’ultimo rapporto Symbola, quali sono le prospettive lavorative per gli archeologi? Su quali ambiti possono puntare? L’analisi di Archeostorie
Open Day Aquileia

Open Day ad Aquileia: narrazioni a tutto tondo sull’archeologia e non solo

Come narrare l’archeologia, e come costruire narrazioni veramente adatte a tutti. Se ne è parlato nei giorni scorsi ad Aquileia all’Open Day, incontro veramente non convenzionale. Mentre un esercito di archeologi mostrava gli scavi in corso in tutta la città
foto-Iole-Carollo

Archeostorie di tutti noi: per uno storytelling dei beni culturali

Lo storytelling come strumento di riconquista di una dimensione viva del passato. Uno strumento coraggioso che sa interpretare, dare una visione. E sa costruire il sapere assieme a tutti i cittadini. La splendida introduzione di Flavia Frisone al panel da noi presentato al Primo Convegno nazionale dell’Associazione italiana di Public History.
Cilindro di Ciro, British Museum

L’importanza delle biografie degli oggetti, ovvero cosa racconta il Cilindro di Ciro

Gli oggetti dei musei sono tanti vasi di Pandora: sono muti ma basta saperli interrogare per farne uscire non solo storie curiose, ma temi scottanti e importanti nelle società passate e presenti. Come dimostra la storia del Cilindro di Ciro. E un libro sul Mediterraneo all’epoca di Ciro appena pubblicato dal Cnr.
Catania, Piazza Stesicoro, patrimonio culturale

Il patrimonio culturale fra paure e speranze – seconda parte

La seconda e ultima parte del testo integrale del magistrale discorso tenuto da Daniele Manacorda il 31 marzo scorso all’Università di Messina nell’ambito dell’incontro Il patrimonio culturale di tutti, per tutti. Una lunga lista di paure per il nostro patrimonio culturale - che sono soprattutto paure del cambiamento -, e di relative speranze che invece si dovrebbero coltivare. E trasformare in opportunità per il presente e per il futuro
sotterranei del colosseo, patrimonio culturale

Il patrimonio culturale fra paure e speranze – prima parte

Una lunga lista di paure di tutti noi per il nostro patrimonio culturale - che sono soprattutto paure del cambiamento -, e di relative speranze che invece dovremmo coltivare. E trasformare in opportunità per il presente e per il futuro. E’ l’incitamento di Daniele Manacorda, forte e chiaro, nel suo magistrale discorso tenuto il 31 marzo all’Università di Messina nell’ambito dell’incontro Il patrimonio culturale di tutti, per tutti, di cui Archeostorie pubblica il testo integrale. Ecco la prima parte
Veduta-Poggio-del-Molino

Che cos’è il parco di archeologia condivisa

Il parco di archeologia condivisa è un luogo dove il mestiere dell’archeologo è alla portata di tutti. Dove ci si diverte e si trascorre il tempo libero a contatto con gli archeologi al lavoro. E’ un’idea nuova che Archeostorie vuole sperimentare nell’area di Poggio del Molino (Livorno) ma che si potrebbe replicare all’infinito. Una vera rivoluzione
museum innovation

Museum innovation for social inclusion: idee per un museo (archeologico) sociale

Come si realizza un museo davvero al passo col presente? Un museo che abbia un ruolo attivo all'interno della società? Un luogo di raccolta di persone e idee? Se ne è parlato a Milano lo scorso 24 febbraio durante l'incontro ‘Museum innovation for social inclusion’, promosso dall'associazione ABCittà

Archeostorie consiglia