Home Autori Articoli di Cinzia Dal Maso

Cinzia Dal Maso

blank
48 ARTICOLI 0 Commenti
​Tre passioni: il mondo antico, la scrittura, i viaggi. La curiosità e l’attrazione per ciò che è diverso perché lontano nello spazio, nel tempo o nel pensiero. La voglia di condividere con tanti le belle scoperte quotidiane. Condividerle attraverso la scrittura. Un solo mestiere possibile: la giornalista che racconta il passato del mondo. Scrive su temi di archeologia, comunicazione dei beni culturali, uso contemporaneo del passato, turismo culturale per i quotidiani La Repubblica e Il Sole 24 ore, e per diverse riviste italiane e straniere. Dirige il Magazine e il Journal di Archeostorie.

Associazione europea degli archeologi (EAA): a cosa serve e cosa fa?

Archeostorie ha presentato il suo Journal of Public Archaeology all’incontro annuale della Associazione europea degli archeologi (EAA) di Masstricht. Il resoconto dell’evento

La cantata della grecità: ponte tra passato e presente

Ne La cantata della grecità, Moni Ovadia confronta i miti antichi con la lettura moderna di Jannis Ritsos: un vero canto corale

Nei teatri antichi d’Italia, il mito secondo Moni Ovadia

Dal 26 a 31 luglio, Moni Ovadia porterà La cantata della grecità per i teatri antichi d’Italia. Si misurerà con i miti antichi e con il poeta moderno Jannis Ritsos. “Il più grande, un assoluto”

Teatri antichi nostri contemporanei: i dialoghi con la storia firmati Q...

Miti antichi raccontati in teatri antichi, per narrare il nostro passato col linguaggio della modernità. La scommessa di Q Academy

Open Day ad Aquileia: narrazioni a tutto tondo sull’archeologia e non...

Come narrare l’archeologia, e come costruire narrazioni veramente adatte a tutti. Se ne è parlato nei giorni scorsi ad Aquileia all’Open Day, incontro veramente non convenzionale. Mentre un esercito di archeologi mostrava gli scavi in corso in tutta la città

Parco di Centocelle: una bella scommessa. Diventerà finalmente realtà?

Il Parco di Centocelle è tale grazie all’archeologia: la scoperta di tre grandi ville romane e molto altro. Ma è pressoché abbandonato. Ora però un grande progetto e un’iniziativa civica provano a riportarvi la gente. Valorizzando il paesaggio antico

Quale futuro per l’Arco di Giano al Foro Boario?

Dal 26 maggio al 3 giugno prossimi si potrà salire sui ponteggi dell’Arco di Giano, ora in restauro. Un’occasione unica per avvicinarsi a un monumento generalmente chiuso da un’enorme cancellata, e ripercorrere la storia del Foro Boario, il mercato sul Tevere dove la storia di Roma ebbe inizio.

L’importanza delle biografie degli oggetti, ovvero cosa racconta il Cilindro di...

Gli oggetti dei musei sono tanti vasi di Pandora: sono muti ma basta saperli interrogare per farne uscire non solo storie curiose, ma temi scottanti e importanti nelle società passate e presenti. Come dimostra la storia del Cilindro di Ciro. E un libro sul Mediterraneo all’epoca di Ciro appena pubblicato dal Cnr.

Parte la quinta edizione delle Invasioni Digitali. E c’è anche il...

Le Invasioni digitali sono giunte alla quinta edizione, e Archeostorie fa il punto con la co-founder Marianna Marcucci. Quest’anno parteciperemo anche noi con una visita a PArCo, il Parco di archeologia condivisa di Poggio del Molino (LI). Che cos’è? Venite il 6 maggio e lo scoprirete

Stazione Metro C San Giovanni: una festa archeologica per tutti i...

Una folla di romani ha festeggiato l’apertura – anche se solo temporanea – della stazione San Giovanni della Metro C. Una stazione ‘archeologica’ che mette in mostra tutto quanto trovato durante gli scavi in forma stratigrafica: si scende fisicamente nelle viscere della terra e nel tempo. Così l’archeologia va incontro ai cittadini: è veramente archeologia pubblica

Archeostorie consiglia